Intervista allo sviluppatore Gideon Griebenow – World Turtles

Hey,listen!★ Abbiamo il piacere di ospitarvi con un’intervista allo sviluppatore Gideon Griebenow, ideatore di World Turtles.

Prima di tutto, vogliamo ringraziarla per questa splendida opportunità e per aver trovato il tempo di risponderci. Per coloro che non la conoscono, chi è Gideon Griebenow e cosa può dirci di World Turtles?

Ho avuto un’ottima carriera di 20 anni nel settore della gestione del rischio di credito, ma mi sono sempre più disinteressato a causa della natura ripetitiva di ciò che facevo, che spesso era anche legata a eventi negativi presso i miei clienti. Nel febbraio del 2019 ho visto il mio primo tutorial su Unity e ho iniziato a creare un gioco come hobby da nerd, solo per imparare C# e Unity.

Man mano che imparavo a conoscere modi sempre migliori di fare le cose, World Turtles continuava a crescere, le liste dei desideri iniziavano ad arrivare e io dedicavo sempre più tempo allo sviluppo e sempre meno al mio lavoro di consulenza. Alla fine ho corso il rischio, e l’opportunità, di vivere dei miei risparmi per un anno e di iniziare a lavorare su World Turtles a tempo pieno.

 Gideon Griebenow - World Turtles
Gideon Griebenow – World Turtles

Se dovesse riassumere il contenuto di World Turtles a un giocatore che non ne conosce l’esistenza, come presenterebbe il suo titolo di sviluppo?

La World Turtle trasporta intere civiltà sul suo dorso attraverso lo spazio, e i gentili Meep sono gli unici a cercare di salvarla. La cooperazione, piuttosto che la conquista, salverà la situazione, quindi preparatevi a raccogliere, costruire, ricercare ed esplorare il vuoto in questo sano gioco di tartarughe. Il giocatore deve collaborare con i regni dell’IA per crescere collettivamente abbastanza forte da salvare la Tartaruga, guidarla nello spazio alimentandola con un’enorme catapulta, superare i pericoli inerenti alla vita su una Tartaruga che vola nello spazio e sfruttare al meglio le opportunità che si presentano.

Che tipo di esperienza di gioco può aspettarsi un giocatore da World Turtles?

I giocatori non devono aspettarsi eserciti e battaglie. Sto cercando di trovare modi alternativi e positivi per tenere occupato il giocatore. La vostra sopravvivenza, e quella della Tartaruga su cui si trova il vostro Mondo, dipende dalla collaborazione, piuttosto che dal conflitto e dalla conquista.

Questo è il mio primo gioco e i giocatori non devono aspettarsi che il Mondo delle Tartarughe sia troppo simile a quello a cui sono abituati. Spesso non segue le regole stabilite, di cui forse non sono nemmeno consapevole! Ma ha un cuore, ho un’immensa passione per il gioco e mi impegno al massimo per renderlo un grande successo per uno sviluppatore indie esordiente. Adoro lavorarci e voglio che abbia successo per motivi molto più che finanziari. Spero che l’aumento dell’interesse, la crescita molto positiva dei follower, delle liste dei desideri e dei contenuti nell’ultimo anno circa siano di buon auspicio per il suo futuro.

Quali sono secondo lei gli aspetti più forti di World Turtles?

La mappa su cui si gioca è dinamica, anzi viva! Il tempo, la temperatura e i livelli dell’acqua cambiano continuamente e sono influenzati dalla posizione della tartaruga nello spazio. È anche possibile guidare la Tartaruga per raggiungere determinate aree ed evitarne altre. È anche possibile terraformare il paesaggio, modificando l’altitudine in base alle proprie esigenze.

Ci sono fenomeni naturali che modificano la mappa nel tempo. Le linee di faglia possono eruttare per formare nuove catene montuose, da cui possono nascere nuovi fiumi. Le comete di neve si accumulano sulle pinne della Tartaruga e potrebbero abbattersi sulle vostre infrastrutture. Ma questi pericoli introducono anche opportunità grazie alle risorse spaziali che portano con sé. È un costruttore di colonie accogliente che può portarvi altrove per qualche ora piacevole. E se vi piace la sfida, ci sono anche sfide a tempo con classifiche online!

 Gideon Griebenow
Gideon Griebenow – World Turtles

Come è nata l’idea di World Turtles? Aveva in mente un’immagine concreta o è un progetto che ha assunto una dimensione nel tempo?

Anni fa ho progettato e realizzato un gioco da tavolo in cartone ritagliato con un’atmosfera simile. Avevo anche realizzato un piccolo gioco in Excel senza grafica basato su alcuni concetti e personaggi di Discworld di Terry Pratchett, sempre come hobby da nerd. Sebbene non potessi creare un gioco di Discworld, l’antico mito della Tartaruga del Mondo che si trova sopra una tartaruga era adatto. Ho persino contattato Rhianna Pratchett per assicurarmi che non avesse problemi con il mio gioco.

Quindi, avevo alcune idee ben formate, ma non avevo assolutamente pianificato tutto in anticipo. Conoscevo la direzione generale che volevo prendere, avevo un’idea abbastanza precisa di come realizzarla tecnicamente e ho seguito il processo che mi ha portato da lì in poi. La cosa interessante per me è che le nuove idee sembrano trovare una casa naturale in piccole sacche che iniziano a formarsi mentre il mondo continua a prendere forma. È quasi come se appartenessero a un piccolo angolo del mondo che gli calza a pennello.

 Gideon Griebenow - World Turtles
Gideon Griebenow – World Turtles

Prima dell’ultima domanda, vogliamo augurarle il meglio per World Turtles. A proposito del gioco, quando sarà possibile giocare alla versione finale? C’è qualche informazione esclusiva che vorrebbe condividere con noi?

La versione Early Access è dietro l’angolo – la data di uscita sarà annunciata molto presto. Continuerò a lavorare sul gioco per almeno un altro anno, dato che ho molte idee da aggiungere. Quindi, la pubblicazione finale probabilmente non avverrà prima della metà del prossimo anno. Tuttavia, il gioco è già abbastanza rifinito, la demo è uscita ormai da due anni e ci sono davvero molti contenuti con cui giocare.

Ringraziamo per questa intervista ancora Gideon Griebenow. Non dimenticarci di seguirci su FacebookInstagram Twitter. Scopri le altre recensioni nella sezione Videogiochi.

You may also like...

1 Response

  1. Gideon Griebenow ha detto:

    Thanks for the interview 🙂