La fine dell’estate di Giulio Macaione – Recensione

“La fine dell’estate” è un fumetto avvincente e piacevole, scritto e illustrato da Giulio Macaione, che cattura l’essenza dell’estate in una storia indimenticabile. Vi ricordate di Carlo? Beh ritorna in questa nuovissima storia.

La fine dell’estate

La fine dell’estate

ti ricordi quanto tutto era semplice qualche anno fa?

  • Titolo: La fine dell’estate
  • Autore: Giulio Macaione
  • Editore: auto-pubblicato
  • Prezzo: €5,90
  • Pagine: 32
  • Data di pubblicazione: 3 Novembre 2016
  • Link di acquisto: Qui
  • Trama: Tre amici di sempre si incontrano in Sicilia per l’ultimo week end estivo, ritrovando vecchie emozioni e un legame ancora forte. Ma l’estate è una parentesi che sta per chiudersi, la vita nel frattempo va avanti e cambia. Una storia intima e delicata sull’amicizia e la nostalgia
La fine dell’estate

La recensione a cura di Zelda

Una storia breve, dura pochissimo come le storie estive, ma lascia un segno inconfondibile.

“La fine dell’estate” di Giulio Macaione è un fumetto che affascina e coinvolge il lettore sin dalle prime pagine. La trama ruota attorno a Carlo, Elena e Teo, tre amici che vivono lontani l’uno dall’altro a causa delle diverse scelte di vita e professionali che hanno intrapreso. Tuttavia, l’occasione per ritrovarsi si presenta quando decidono di fare un viaggio nella loro terra natale, per trascorrere una settimana estiva insieme.

In pochissime pagine, l’autore riesce a catturare l’essenza di questa settimana estiva, rendendo tangibili le emozioni dei protagonisti. Il racconto è pervaso da sentimenti autentici e intensi, che risvegliano vecchi ricordi e vecchi sentimenti che erano rimasti soppressi nel corso degli anni.

Una delle forze di questo fumetto è la creazione di personaggi ben definiti e realistici. Giulio Macaione riesce a tratteggiarli con poche battute, ma in modo tale da farci immedesimare completamente nelle loro esperienze, insicurezze e paure. Questa capacità di coinvolgimento emozionale è una delle chiavi del successo di “La fine dell’estate”.

Un elemento intrigante del fumetto è l’accompagnamento del viaggio attraverso una playlist musicale disponibile anche su Spotify. Questa raccolta di canzoni estive aggiunge un ulteriore livello di coinvolgimento emotivo alla storia, creando una vera e propria atmosfera di vacanza estiva.

La fine dell’estate

Sul versante grafico, la scelta della bicromia nei toni del blu e del giallo rispecchia perfettamente l’atmosfera estiva e il calore del sole sulla pelle. Lo stile elegante, caratterizzato da tratti sinuosi e chiari, dona ai personaggi una forte definizione, rendendo evidenti i loro sguardi, espressioni ed emozioni. Questa cura nei dettagli contribuisce a rendere la lettura ancora più coinvolgente.

In conclusione, “La fine dell’estate” di Giulio Macaione è un fumetto che merita di essere letto e apprezzato. Con una trama avvincente, personaggi ben sviluppati e uno stile grafico accattivante, l’autore offre un’esperienza di lettura emozionante e indimenticabile. Questo racconto ci ricorda l’importanza di tenere viva l’adolescenza dentro di noi, anche mentre affrontiamo le sfide della vita adulta.

Non dimenticare di seguirci, sapevi che esiste una rubrica dove ricreo le ricette tratte da anime, manga, serie e film? Puoi trovarla Qui e seguimi anche su Instagram e scopri la rubrica Nerd Stuff

You may also like...