Recensione: Junji Ito’s Cat Diary: Yon & Mu

Il diario felino di Junji Ito – Yon & Mu è un manga magistralmente ideato e illustrato da Junji Ito, il rinomato virtuoso dell’orrore che ha conquistato la scena negli ultimi anni ’80. Questa straordinaria opera ci offre un autoritratto unico, un racconto che oscilla tra l’intimità e la personalità, oltre a offrire spunti ironici sul prendersi un gatto come compagno.

Junji Ito’s Cat Diary: Yon & Mu

Itou Junji no Neko Nikki: Yon & Mu ci guida attraverso l’epopea del trasferimento in una residenza novella da parte del maestro e della sua amata A.Ko, desiderosa sin dal principio di accogliere un felino nella loro vita.

Acquista il volume su Amazon

Il nostro stimato sensei, pur essendo più incline ai cani rispetto ai gatti, acconsente con entusiasmo alla proposta della fidanzata di aggiungere un gatto alla loro famiglia. Nel corso del tempo, la giovane propone di accogliere a casa il suo gatto, fino ad allora residente dai suoi genitori.

Junji Ito's Cat Diary: Yon & Mu
Junji Ito’s Cat Diary: Yon & Mu

Il felino in questione è chiamato Yon (quarto in giapponese), caratterizzato da un manto bianco con chiazze nere sul dorso, vagamente reminiscenti di un teschio. Non è un mistero che qualcuno abbia affibbiato al povero gatto il soprannome “maledetto”, un dettaglio che sconvolge il maestro, ancora titubante sulla decisione di accogliere il felino sotto il proprio tetto.

Successivamente fa la sua entrata in scena anche Mu, il gatto adottato dalla compagna, con il suo folto mantello grigio, che si adatta senza sforzo all’ambiente circostante. A questo punto, il maestro mangaka si trova a condividere il suo spazio vitale con questi due adorabili felini. Inizialmente, l’autore prova timore nei confronti di Yon e Mu, vedendoli quasi come creature spaventose, ma presto si lascia conquistare dall’affetto, tanto da sentirne la mancanza quando non sono presenti in casa.

Oltre alla narrazione principale, il volume offre una serie di capitoli intervallati da estratti di un’intervista informale al mangaka, che risponde a domande sulla creazione della storia e svela curiosità sul suo svolgimento.

La trama spazia dal classico stile horror macabro e inquietante alle scene comiche, creando un equilibrio perfetto tra umorismo e tensione. I personaggi, elemento distintivo dello stile di Ito, emergono con la loro parte più macabra e divertente. A.Ko, ad esempio, incarna un personaggio serioso ma al contempo divertente, con espressioni facciali altrettanto stravaganti durante il corso della storia.

image 15
Junji Ito’s Cat Diary: Yon & Mu

L’evoluzione del protagonista è affascinante: dall’iniziale inquietudine verso Yon e Mu, giorno dopo giorno impara a condividere lo spazio e ad affrontare la vita quotidiana con questi affettuosi felini, sviluppando un attaccamento duraturo.

Junji Ito’s Cat Diary: Yon & Mu si configura come un volume imprescindibile per gli amanti dell’autore e per chi apprezza i felini, offrendo una straordinaria miscela di vicende insolite, espressioni buffe e comportamenti tipicamente felini.

Non dimenticarci di seguirci su Instagram e Twitter. Scopri le nostre recensioni nella categoria dei Videogiochi.

You may also like...